I miss you, Michela Noonan – Happy gardens

Abbiamo tutti delle debolezze. Una delle mie vulnerabilità è quella di trovare queste nenie altamente seduttive: empatizzo mostruosamente con quattro note in croce, io, che odio chiaramente dal più profondo del cuore un cialtrone come Allevi, o altri noiosi strimpellatori so cool.
Deve essere l’assenza di qualsivoglia cenno di virtuosismo, o il richiamo delle più banali ninne nanna, o ancora un’infanzia vissuta nelle malinconia devota degli eroi nipponici.

A proposito. Queste poche note le dedico a chi oggi non riesce a dormire, perchè non ha un posto, non ha un giorno, non ha più ma spera di poter continuare a essere. Forza Giappone.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...