Chi è Michele Fazio

A lui ho dedicato il mio lavoro, “Il mare di spalle”. Ricordo quei giorni, la voglia di fare qualcosa, il bisogno di reagire, l’impotenza.

Dopo quasi dieci anni sono riuscito anche io a lasciare un piccolo segno a memoria di Michele, un ragazzo che non doveva morire.

Contatti: Associazione Culturale Michele Fazio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...