Rest not peace

E sì che il corpo non è una macchina e spesso cova una beffa dinanzi ai progetti nel tempo. Riposo, almeno nel cuore, aspettando di tornare a viver d’autore. A un passo dall’essere padre, credo di aver inteso che non ha senso cercare di forzare l’esistenza quando impone un rallentamento alla carne. Il dolore fisico, al di là della ragione più o meno definitiva che lo motivi, sancisce il nostro grado d’essere ipotetici. (L’immagine vuol celebrare il ricordo della Roma Campione d’Italia nel 17062001).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...