#Nuclearwar so #80s

Un attacco nucleare? Ma diamine questo recupero degli anni ’80 ha rotto i coglioni lo vogliamo dire chiaramente o no? A step forward. Buttar giù qualche muro, tirar fuori un figo biondo dal cilindro che urla in flanella, che ne so ridare Brian Eno agli U2 e rivalutare Wenders che fa sentir tutti più intelligenti, no? Finché l’hip hop truzzo venderà dischi l’incantesimo di sti cazzo di Eighties non sarà concluso. Per cui, per fermare l’atomica, propongo di sacrificare Fabri Fibra agli dei e di procurare al nuovo Papa un leccaculo con la voglia sulla pelata. Dobbiamo allontanarci dagli Spandau Ballet finchè siamo in tempo e Caparezza mi ricicla Tony Hadley? Diamine, abbiamo scherzato col fuoco. E vogliamo parlare delle scarpe di merda o della pizza con wurstel e patatine fritte? Per fermare l’atomica occorre una presa di coscienza seria: l’elettronica fa schifo e cacciamo tutti i vincitori dell’82 dalle trasmissioni sportive. Sarà sufficiente? Deve pur valere qualcosa, deve esserci un cazzo di modo per fermare la guerra. O così o Pomì.

A nuclear war

Image

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...