Stanno tutti bene, Bassi Maestro

Quello che non siamo, Bassi Maestro feat. L’Aura

Oggi è uscito il nuovo disco di Bassi Maestro.
Acquistato come promesso, dopo il già ottimo Ghemon con Qualcosa è cambiato.
Che dire? C’è un hiphop italiano fatto di buona musica e liriche pregiate.
Per fortuna. Grande Bassi.
Il disco è acquistabile anche su Itunes.
I brani che ho preferito: Quello che non siamo, Ogni giorno, Come sospeso nel tempo e in particolar modo emozionante “V” come... Ma, come il buon Busdeez aveva promesso, è un album da ascoltare e valutare nell’insieme, un lavoro di cui fa bene a esser orgoglioso.
Tutti a casa e Stanno tutti bene aggiungono nuove perle ai tanti indimenticabili passaggii di questo artista, tra cui Foto di gruppo, citata anche nel mio romanzo, Non cambio mai, L’ingranaggio.
Segnalo una bella intervista su MyHipHop.it e la genesi della copertina su Rapburger.

Annunci

Qualcosa è cambiato, Ghemon

No, non mi sto rivolgendo al samurai del trio di ladri made in Japan.

Semplicemente Ghemon è uscito qualche settimana fa con questo splendido mixtape di cui consiglio l’ascolto. In attesa del prossimo “Stanno tutti bene” di Bassi Maestro e del concept album di Ghemon che arriverà più in là nel 2012.
Qualcos’altro è cambiato: sarà “L’evoluzione del rumore” il titolo del mio nuovo romanzo, ed è una citazione di uno dei versi di Pts pt. 2, brano di apertura del mixtape.

Buon 2012!


Buon anno con questo nuovo pezzo di Bassi Maestro.
Link: http://www.bassimaestro.com/
Free download!!!

Brother Ali, Take me home


Nel mio romanzo, anche se in senso molto lato, ho scritto anche di albinismo.
Oggi mi imbatto in questo genio, Brother Ali, che albino e ipovedente era oggetto di scherno e n’è venuto fuori alla grande.
Chapeau, man! Come svoltare la giornata con un pezzone hiphop&anima!